Saluto all'India

 
fantasmi Vi ho visto sguazzare nella barca,
i piedi scalzi,
immaginavo i volti spenti dalla fame.



Il mio cuore è stato un pendolo,
tra voi e noi.


Io non so con quale forza mi sono liberato
dei vostri occhi,
sono fuggito dalle vostre braccia.

 

Siete rimasti ad annebbiare di lacrime
la  vostra angustia,
al di là della pioggia,
del vetro del pulman.



Ma incapaci di gridarmi:
Aspettaci!
Veniamo via con te.
Design downloaded from free website templates.